• COPERTINA

Gas ai lucani: “Bene fondo destinato allo sviluppo. Si evitino strumentalizzazioni elettorali ma si pensi a tutte le famiglie evitando di penalizzare sempre il ceto medio”

“Bene la proposta di un fondo straordinario con le risorse del gas lucano per creare sviluppo, occupazione e far fronte alle emergenze sociali che purtroppo segnano questo momento storico”.

E’ quanto dichiara il vicepresidente del Consiglio regionale della Basilicata, Mario Polese di Iv che sottolinea: “Bene ha fatto il capogruppo di Iv, in qualità di presidente della Seconda Commissione consiliare, Luca Braia nel proporre l’istituzione di un fondo straordinario con il 30 per cento delle risorse. E’ da sempre la posizione di Italia viva nazionale: ok alle misure di sostegno alla popolazione, ma con una attenzione particolare a creare sviluppo e innovazione senza disperdere le risorse solo in misure di sussidio che se hanno il merito di risolvere i problemi nell’immediato non creano prospettive a lungo termine”. Per il resto Polese sottolinea: “Il rischio che il provvedimento annunciato dal presidente Bardi, senza interlocuzioni preventive con le parti sociali e le forze politiche, possa diventare strumentale alle prossime elezioni politiche è altissimo. E sarebbe un grave errore perché rischierebbe di depotenziare una opportunità straordinaria sulla quale però, non possono essere commessi errori”. Detto questo il vicepresidente del Consiglio regionale spiega: “Così come sarebbe errato immaginare di politicizzare la discussione sulla platea dei lucani aventi diritto al bonus sulla bolletta del gas creando cittadini di serie A e cittadini di serie B. La questione è delicata e vanno valutati con attenzione tutti gli aspetti perché il rischio di penalizzare intere categorie sociali per mere spinte populistiche è altissimo. Il mio punto di vista è che vanno aiutate tutte le famiglie lucane perché tutte hanno vissuto la crisi negli ultimi due anni, a partire dalla pandemia di Covid e poi alla guerra in Ucraina che ha portato all’aumento vertiginoso dei costi dell’energia e di molte materie prime. E’ indiscutibile che ci siano nuove sacche di povertà come è indiscutibile che il ceto medio rischi di pagare un prezzo altissimo essendo escluso da quasi tutti gli aiuti. C’è un disagio che attraversa tutta la società italiana e lucana a cui vanno date risposte serie e ponderate. Il resto sarebbe solo demagogia o superficialità”. 

 

 


 



 

Facebook
Instagram
Twitter
Youtube MarioPolese

 

 

 



 

© 2017 @mariopolese