Su consiglio regionale 10 settembre per utin e sten: continueremo a vigilare

“Ringrazio il presidente del Consiglio regionale della Basilicata, Carmine Cicala per aver preso in carico la nostra sollecitazione del 21 agosto scorso sulla necessità di affrontare la vicenda della soppressione del servizio di Unità di terapia intensiva neonatale del San Carlo di Potenza nella massima assemblea regionale”. Così il vicepresidente del Consiglio regionale della Basilicata, Mario Polese sulla risposta dello stesso Cicala che comunica l’impegno ad affrontare la questione nella prima riunione del Consiglio regionale fissata il prossimo 10 settembre.

Utin e Sten, Bardi e Leone sapevano, basta demagogia

“Basta alle passerelle. Basta con le mezze verità. Basta con le parole: servono azioni e atti concreti. E soprattutto basta con la politica delle furbizie. Serve responsabilità”. Così il vicepresidente del Consiglio regionale della Basilicata, Mario Polese sulla soppressione dell'Utin al San Carlo di Potenza e l'emergenza che coinvolge tutto il sistema dell'emergenza neonatale in Basilicata.

Oggetto: Interrogazione a risposta orale - urgente (Art. 102 Regolamento interno del Consiglio Regionale). Servizio di Radioterapia Ospedale San Carlo Potenza .
I sottoscritti Consiglieri Regionali Mario POLESE e Roberto CIFARELLI (Gruppo Consiliare Comunità Democratiche – PD), Marcello PITTELLA e Luca BRAIA (Gruppo Consiliare Avanti Basilicata),

PREMESSO CHE:

- Presso l’Azienda Ospedaliera San Carlo di Potenza è attivo il Servizio di Radioterapia per pazienti oncologici;
- Il Servizio di Radioterapia presso l’Ospedale San Carlo serve una vasta fetta della popolazione lucana, in particolare, quella della città di Potenza e dell’hinterland potentino;
- Il Servizio di Radioterapia presso l’Ospedale San Carlo consente, pertanto, a molti pazienti già provati dalla malattia di poter effettuare i “cicli terapeutici” vicino casa, anziché, percorrere numerosi chilometri per raggiungere gli altri centri sanitari regionali abilitati;
- Il Servizio di Radioterapia dell’Ospedale San Carlo ha consentito di “alleviare” la pressione sulle altre strutture sanitarie territoriali e di rispondere più rapidamente ed efficacemente alle esigenze dell’utenza;
- Nei giorni scorsi, durante una conferenza stampa, si è appreso della volontà del Consigliere Regionale - Presidente della Quarta Commissione Consiliare (competente per materia), Sig. Massimo Zullino, di riaccentrare il Servizio di Radioterapia sull’IRRCS CROB – Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Centro di Riferimento Oncologico Basilicata - di Rionero in Vulture, chiudendo il Servizio del San Carlo di Potenza;
- Tali inopinate dichiarazioni hanno creato allarme nella popolazione interessata e negli operatori del settore;

Oggetto: Interrogazione a risposta orale - urgente (Art. 102 Regolamento interno del Consiglio Regionale). Sospensione Servizio STEN-Servizio di Trasporto in Emergenza Neonatale- Regionale e chiusura UTIN Potenza.


I sottoscritti Consiglieri Regionali Mario POLESE e Roberto CIFARELLI (Gruppo Consiliare Comunità Democratiche – PD), Marcello PITTELLA e Luca BRAIA (Gruppo Consiliare Avanti Basilicata), Carlo TREROTOLA (Gruppo Prospettive Lucane),

PREMESSO CHE:

- La Regione Basilicata ha attivato da alcun anni, nell’ambito del Servizio Sanitario Regionale, lo STEN – Servizio di Trasporto in Emergenza Neonatale;
- Lo STEN – Servizio di Trasporto in Emergenza Neonatale si sostanzia nella possibilità di effettuare il trasporto “dedicato”, in sicurezza, di bambini – neonati in condizioni “critiche” dal punto nascita e/o servizio ambulatoriale neonatale presso l’Unità Tecnica di Intervento Neonatale - UTIN più vicina;
- L’unica UTIN - Unità Tecnica di Intervento Neonatale esistente, sinora, in Regione è quella dell’Azienda Ospedaliera San Carlo di Potenza;
- L’UTIN dell’Ospedale San Carlo di Potenza svolge, per la sua unicità, da centro regionale per l’accoglimento di neonati in condizioni di salute “critiche”;

Oggetto: Richiesta provvedimenti ed azioni urgenti su sospensione e/o chiusura Servizi Sanitari STEN ED UTIN ed altre problematiche sanitarie.

Egregio Assessore,


Le scrivo per chiederLE di attivarsi urgentemente su quanto sta accadendo in questi giorni al Sistema Sanitario Regionale ed all’Ospedale San Carlo di Potenza in particolare. Sono, infatti, notizie delle ultime ore la sospensione del Servizio STEN Regionale – Servizio di Trasporto di emergenza Neonatale e la chiusura del Servizio UTIN – Unità Tecnica di Intervento Neonatale della Azienda Ospedaliera San Carlo di Potenza (unica UTIN regionale). Tali sospensioni avranno effetti gravissimi sui piccoli pazienti e le loro famiglie, costrette a recarsi presso gli Ospedali delle Regioni limitrofe per le non rinviabili cure. A ciò si aggiungono le voci su una paventata chiusura del Servizio di Radioterapia dell’Ospedale San Carlo e la possibile perdita dell’accreditamento ministeriale da parte dell’IRRCS CROB di Rionero in Vulture.

Oggetto: Richiesta Convocazione urgente Consiglio Regionale su sospensione e/o chiusura Servizi Sanitari STEN ED UTIN ed altre problematiche sanitarie.

Caro Presidente,


Le scrivo per chiederLE di convocare un Consiglio Regionale urgente, sospendendo il periodo feriale ed in deroga al calendario approvato dall’Ufficio di Presidenza “allargato”, al fine di discutere di quanto sta accadendo in questi giorni al Sistema Sanitario Regionale ed all’Ospedale San Carlo di Potenza in particolare. Sono, infatti, notizie delle ultime ore la sospensione del Servizio STEN Regionale – Servizio di Trasporto di Emergenza Neonatale e la chiusura del Servizio UTIN – Unità Tecnica di Intervento Neonatale dell’Azienda Ospedaliera San Carlo di Potenza (unica UTIN regionale). Tali sospensioni avranno effetti gravissimi sui piccoli pazienti e le loro famiglie, costrette a recarsi presso gli Ospedali delle Regioni limitrofe per le non rinviabili cure.
A ciò si aggiungono le voci su una paventata chiusura del Servizio di Radioterapia dell’Ospedale San Carlo e la possibile perdita dell’accreditamento ministeriale da parte dell’IRRCS CROB di Rionero in Vulture.

Visita al carcere di Potenza, un plauso a tutta la struttura penitenziaria

“Una forte emozione ma anche tanto orgoglio nel costatare il buon livello in cui versa il carcere di Potenza dove l’applicazione della legge va di pari passo con il rispetto dei diritti umani”. Queste le dichiarazioni del Vicepresidente del Consiglio regionale della Basilicata, avvocato Mario Polese, recatosi oggi in visita presso la casa circondariale di via Appia del capoluogo lucano con la presidente dell’Osservatorio del Carcere, Francesca Sassano, e il Presidente della Camera penale di Potenza, avvocato Sergio Lapenna, in occasione della manifestazione “Ferragosto in carcere” organizzato dall’Unione nazionale Camere penali e il Partito radicale.

Arrogante, ma con coraggio

Un divertissement estivo (ma non troppo) tra i “Mattei”, Dybala e Rino Formica

“Buffone, buffone, buffone”, e poi cartelli, gente, tanta, che corre e inveisce dietro l’auto del Ministro dell’Interno mentre la scorta istituzionale e gli agenti di polizia fanno fatica a trovare una via di fuga. Non mi rallegro che Salvini venga contestato in maniera così violenta come è accaduto a Catania ed un po’ ovunque nel profondissimo e civilissimo Sud.

Su nomina Capo Ufficio Stampa avevamo ragione

“Prendiamo atto della rinuncia volontaria da parte del Capo dell’Ufficio Stampa della Regione Basilicata, Massimo Calenda alla quota aggiuntiva che era stata prevista dalla delibera di Giunta dello scorso 12 luglio. Il dottor Calenda andrà a guadagnare quindi quanto tutti i suoi predecessori e cioè oltre 85 mila euro all’anno e non 128 mila”.

© 2017 @mariopolese