Matera Pride: sarebbe più onesto ammettere che non si è voluto fare

“Ho letto la replica del presidente Carmine Cicala e resto semplicemente basito”. Così il vicepresidente del Consiglio regionale della Basilicata, Mario Polese.

“Addurre la mia assenza - prosegue Polese - nell’ultima riunione dell’Ufficio di presidenza come ‘scusa’ per non aver potuto affrontare l’argomento dell’assegnazione del patrocinio all’Arcigay per la manifestazione Matera Pride è pretestuoso oltre che non corretto. Nella stessa riunione, infatti, alla quale sono stato assente giustificato per la concomitanza di una udienza al Tar di Basilicata che mi riguardava direttamente, sono stati affrontati regolarmente numerosi punti all’ordine del giorno. Nella stessa maniera, se Cicala avesse realmente voluto, poteva affrontare anche la questione del Matera Pride che io stesso avevo portato all’attenzione dell’Ufficio di presidenza nelle precedenti riunioni”. “Oltretutto ricordo a Cicala che il patrocinio è stato richiesto dall’Arcigay addirittura il 4 giugno scorso e cioè un mese e mezzo fa. Sarebbe più onesto ammettere che non si è voluto fare e non trincerarsi dietro non si capisce quali prerogative. Un patrocinio o si concede o non si concede. A meno di 24 ore dalla manifestazione non è stato concesso. Questo è il dato di fatto. Il resto sono solo tentativi dialettici mal riusciti di negare l’evidenza”, continua il vicepresidente Polese che conclude: “Del resto noi ci saremo a rappresentare le istituzioni domani a Matera, niente e nessuno impedisce a Cicala di essere anche lui in piazza e dimostrare con i fatti che si vuole davvero il confronto”.

Cerca nel sito


 


Mario Polese

Tel. 0971447129

WhatsApp 329 03 46 206

segreteriapolese@gmail.com


 


 

© 2017 @mariopolese