Banca Popolare di Bari

Guarda il mio intervento durante la Seduta straordinaria del Consiglio Regionale sul tema Banca Popolare di Bari

Clicca qui per leggere la mozione che impegna la Giunta regionale affinchè si scongiuri la chiusura delle filiali sul territorio lucano

 

10/06/2020

La crisi della BpB in Basilicata sarà oggetto di dibattito in Consiglio regionale straordinario

L'emergenza occupazionale ed economica legata alla crisi della Banca Popolare di Bari anche in Basilicata sarà oggetto di una prossima riunione del Consiglio regionale della Basilicata.E' quanto hanno chiesto con una richiesta formale i consiglieri regionali Dina Sileo, Mario Polese, Luca Braia, Roberto Cifarelli, Marcello Pittella, Francesco Piro e Gianuario Aliandro in virtù dell'articolo 32 comma 1 dello Statuto regionale. Per i consiglieri “si tratta di un atto dovuto per tentare di mettere al centro del dibattito politico lucano una situazione emergenziale per la Basilicata con circa 300 dipendenti e diverse sedi della Banca Popolare di Bari che sono a rischio con conseguenze che sarebbero drammatiche per il tessuto socio economico e bancario dell'intera Basilicata”.

 

11/05/2020
Fronte comune per scongiurare crisi BpB contro silenzio Regione
“Non possiamo continuare ad assistere al silenzio assordante della Regione sulla crisi della Banca Popolare di Bari mentre sembra che stiano per chiudere 7 delle 33 filiali presenti nel territorio lucano”.

Lo dichiara il vicepresidente del Consiglio regionale della Basilicata, Mario Polese di Italia Viva che ricordando la mozione sul tema presentata al Consiglio regionale della Basilicata lo scorso 29 aprile insieme al collega Luca Braia aggiunge: “Sono passate due settimane dalla nostra richiesta di impegno da parte della Giunta regionale ma non abbiamo registrato alcuna presa di posizione da parte della Regione. E' inaccettabile considerando che alla Banca Popolare di Bari lavorano quasi 300 dipendenti lucani e che lo stesso istituto di credito continua ad essere tesoriera della Regione Basilicata e di molti altri enti pubblici”.

“Diamo atto, invece, ai consiglieri comunali del centrosinistra di Potenza di aver rilanciato la questione. Così come registriamo positivamente la presa di posizione da parte delle segreterie regionali della Cgil, Cisl e Uil. Facciamo fronte comune perchè la questione venga risolta una volta per tutte e quindi chiediamo nuovamente un impegno immediato all'esecutivo regionale per la salvaguardia dei posti di lavoro e per l’individuazione di strumenti di tutela e ristoro dei soci azionisti che hanno visto deprezzare le proprie azioni in conseguenza della cattiva gestione della Banca in un processo di nuovo virtuoso per la Basilicata”, conclude Polese.

 


29/04/2020
Crisi BpB, mozione Iv in Consiglio regionale, “Bardi cerchi soluzione definitiva”
“Abbiamo presentato come Gruppo di Italia Viva Basilicata una mozione in Consiglio regionale in cui si chiede al presidente della Giunta regionale Vito Bardi di intervenire con urgenza per concorrere nel trovare una soluzione definitiva della crisi della Banca Popolare di Bari che coinvolge quasi 300 dipendenti lucani”.

E' quanto comunicano il capogruppo di Iv Luca Braia e il vicepresidente del Consiglio regionale, Mario Polese che aggiungono: “Al netto dei percorsi amministrativi e giudiziari che è giusto facciano il loro corso indipendente, ad oggi la BpB è ancora tesoriera della Regione Basilicata e di molti altri enti pubblici, risultando un punto di riferimento forte per l'intero territorio lucano. Per questo, considerando che il 20 aprile scorso i commissari della stessa Banca hanno previsto un piano aziendale con 900 esuberi e la chiusura di 94 filiali in tutta Italia nei prossimi 5 anni, non sfugge che sono a rischio anche le filiali lucane ove lavorano quasi 300 corregionali”.

“Da parte nostra abbiamo chiesto un impegno immediato all'esecutivo regionale che preveda la salvaguardia dei posti di lavoro; l’individuazione di strumenti di tutela e ristoro dei soci azionisti che hanno visto deprezzare le proprie azioni in conseguenza della cattiva gestione della Banca; la creazione di una banca del Mezzogiorno in collaborazione con le Regioni limitrofe; una gestione attenta ma non penalizzante dei crediti in carico alla Banca evitando di mortificare le imprese fino ad ora finanziate e provocarne la crisi o il dissesto", concludono i consiglieri regionali di Italia Viva, Braia e Polese.

Clicca qui per leggere la Mozione

Cerca nel sito


 


Mario Polese

Tel. 0971447129

WhatsApp 329 03 46 206

segreteriapolese@gmail.com


 


 

© 2017 @mariopolese