Bene iniziativa voluta da Vaccaro della Uilp per il rilancio del dibattito sulla Sanità e sugli investimenti a tutela dei più deboli

“Se quello di Carmine Vaccaro fosse un manifesto politico non avrei difficoltà a sottoscriverlo. E come me penso molti altri a prescindere dalle appartenenze politiche”.

Lo dichiara il vicepresidente del Consiglio regionale della Basilicata, Mario Polese di Italia Viva in merito all’intervento del segretario regionale della Uilp Basilicata, Carmine Vaccaro all’interno dell’incontro organizzato dalla Uil pensionati ‘La bolla del Covid, gli anziani e la pandemia della politica’. E ancora aggiunge Polese: “Nel vuoto della discussione politica l’iniziativa di oggi della Uil pensionati ha il merito di porre il tema sul presente e sul futuro della Sanità lucana rispetto alle problematicità emerse con la crisi pandemica. Per il resto spiace constatare che il dibattito sia fermo anche a livello regionale rispetto a urgenze importanti come l’utilizzo delle risorse del Pnnr e mi auguro anche del Mes. Si deve fare il massimo in questa fase così complessa considerando che a livello nazionale sono già stati compiuti passi in avanti con la triplicazione dei fondi assegnati alla Sanità dal presidente Mario Draghi rispetto al suo predecessore Giuseppe Conte e con le misure approvate nel Family act del ministro Elena Bonetti in tema di potenziamento delle attività di caregiver”.

Nel merito dei futuri investimenti il vicepresidente del Consiglio della Basilicata spiega: “Di certo per quanto riguarda la Basilicata ci saranno interventi importanti sull’infrastrutturazione sanitaria fermo restando che abbiamo già un rete di base sufficientemente solida. Credo però, che non basti investire solo su ospedali di comunità e hub sanitari ma serve mettere al centro la persona tanto come paziente quanto come operatore sanitario. Da qui l’importanza di rafforzare le cure domiciliari già fiore all’occhiello della nostra regione sostenendo anche le nostre proposte in Consiglio regionale sulla proroga dei contratti fino a 36 mesi per i precari della sanità assunti per fronteggiare l’emergenza da Covid, per la successiva stabilizzazione degli stessi e sulla necessità di bypassare le preselezioni per i bandi già in essere”. In conclusione Polese sottolinea: “Mi associo all’auspicio di Carmine Vaccaro di fare della Basilicata una grande Guarcino, comune in provincia di Frosinone dove è stata sottoscritta una alleanza intergenerazionale attraverso il cohousing e la nascita di nuove opportunità di lavoro dove i giovani possano sviluppare attività artigianali e turistiche e gli anziani vivere in un ambiente salubre con servizi messi in comune e un’assistenza continua garantita dai giovani stessi”.

Cerca nel sito


 


Mario Polese

Tel. 0971447129

WhatsApp 329 03 46 206

segreteriapolese@gmail.com


 


 

© 2017 @mariopolese