A Moliterno presentazione del libro ‘Il Bersaglio, battaglie per l’Europa’ dell’eurodeputato Sandro Gozi

“Entriamo in una nuova fase in Italia dobbiamo fare saltare schemi ormai logori, miopi. L'Italia di Mario Draghi può chiudere un ventennio di conflitti e aprire una nuova fase politica. Buon utilizzo del Recovery Plan significa rilancio economico e sociale e riforme, a cominciare dalla giustizia.

Significa scommettere sull'istruzione, sulla conoscenza, sui giovani. Significa proiettare l'Italia nella transizione ecologica e digitale”. E’ questo il pensiero dell’eurodeputato Sandro Gozi che lunedì 20 settembre sarà a Moliterno in provincia di Potenza alle 19,00 presso il Cine Teatro Pino per presentare il suo ultimo libro ‘. L’incontro prevede i saluti del sindaco di Moliterno, Antonio Rubino e del capogruppo di Italia Viva in Consiglio regionale Luca Braia. L’introduzione sarà affidata a Carolina Biscaglia dell’associazione Audaci e in seguito è previsto un dialogo con l’autore moderato da Lina Paterna direttrice di Cronache del Mezzogiorno. Le conclusioni saranno affidate al vicepresidente del Consiglio regionale, Mario Polese.

Per la cronaca, Sandro Gozi è personalità politica di spessore europeo che vanta già straordinarie esperienze di livello internazionale. Gozi che attualmente è membro del parlamento europeo nel Gruppo Renew eletto nella circoscrizione francese con la lista Renaissance, promossa dal presidente francese Emmanuel Macron e da En Marce, è anche dal 5 maggio 2021 segretario generale del Partito democratico europeo. In precedenza oltre a essere stato consulente agli Affari europei per il Governo francese del Philippe II, fu nominato Sottosegretario di Stato agli Affari europei nei Governi italiani guidati da Renzi e Gentiloni. La presentazione del libro rappresenta una occasione importante per la Basilicata e per l’intero Mezzogiorno per approfondire questioni politiche importanti proiettate a un futuro liberale ed europeista di cui lo stesso Gozi è figura centrale come lo stesso Gozi nel proprio volume ha rimarcato: “Ho sempre creduto che l'Europa sarebbe stata democratica o che non sarebbe stata affatto. E sono anche convinto che sia semplicemente impossibile avere una democrazia europea senza una vera politica transnazionale. Senza un'Europa democratica, non avremo mai l'Europa sovrana, l'Europa 'potenza' di cui abbiamo bisogno”.

Cerca nel sito


 


Mario Polese

Tel. 0971447129

WhatsApp 329 03 46 206

segreteriapolese@gmail.com


 


 

© 2017 @mariopolese